Apple annuncia OS X 10.8 Mountain Lion

Nella giornata di oggi, Apple ha annunciato una nuova release del suo famoso sistema operativo OS X, che raggiunge così la versione 10.8, nome in codice Mountain Lion. Un annuncio del genere era nell’aria, ma si sa quando a muoversi è Apple ogni suo annuncio è particolarmente seguito. E ancora una volta, dopo il solco tracciato con Lion, la parola d’ordine è convergenza con iOS. Mountain Lion infatti integra al suo interno tante applicazioni già in uso su iPad ed introdotte con iOS 5.

Tra le novità più attese, e desiderate dagli utenti, segnaliamo innanzitutto l’applicazione Messaggi. Se avete un iPhone o un iPad con iOS5 sapete già di cosa sto parlando; quest’applicazione per Mac vi consentirà per l’appunto di scambiare messaggi con i vostri contatti iMessage senza dover ricorrere ad iPhone o iPad.

Se avete un account developer e volete provare la beta di quest’applicazione potete farlo seguendo da questo link.

Altra piacevolissima aggiunta è l’applicazione Note, tanto apprezzata sugli iDevices ed integrata in Lion nel client di posta Mail. Adesso è diventata un’app stand alone decisamente più ricca della controparte portatile, come si confà ad un’applicazione desktop che si rispetti.

Fa la sua comparsa come app nativa anche Promemoria, anch’essa presa direttamente da iOS5. Come noto, quest’applicazione ci consentirà di tenere sotto controllo tutti i nostri task, gli appuntamenti o anche la semplice lista della spesa.

Non poteva poi mancare l’ormai famoso Centro Notifiche, vero e proprio pannello di controllo grazie al quale potremo avere, finalmente, sotto controllo ogni notifica proveniente dal nostro mac. Esattamente come la controparte portatile sarà richiamabile con uno swipe verso sinistra o cliccare sul relativo simbolo in alto a destra. Altra gradita novità anche le notifiche a scomparsa in pieno stile Growl.

Com’era prevedibile, aggiunta a livello di O.S. anche l’integrazione con Twitter, non essendo così più necessario passare per l’applicazione ufficiale.

Interessante poi, analogamente a quanto avviene con iPhone ed iPad,la Condivisione integrata nel sistema (in alcune app), che consentirà con pochi clic di condividere foto, video e link da Safari, iMessage o Twitter ad esempio.

Altra aggiunta è il supporto a Game Center su Mac; si sa, il gaming per Apple è una piattaforma molto importante e di sicuro questa integrazione darà una grossa spinta anche dal lato Mac.

Non viene trascurato nemmeno il lato sicurezza, con l’introduzione di Gatekeeper, una specie di controllo automatico che ci consentirà di scegliere quale applicazione vogliamo che si installi sui nostri Mac.

Proseguendo con la carrellata di novità introdotte in Mountain Lion, adesso iCloud è un componente ancora più integrato nel sistema e sempre più importante. Molte applicazioni native come Pages, Numbers e Keynote ad esempio ora possono sincronizzarsi con iCloud, cosa che in Lion non era invece possibile. Oltre a queste che sono le news principali, Apple ha comunque assicurato altri piccoli ritocchi qua e la per garantire una maggiore stabilità del nuovo sistema operativo e altre novità diciamo minori.

A seguire un video con le principali novità di Mountain Lion.

Il nuovo sistema operativo di Apple è già disponibile, a pagamento, per gli sviluppatori iscritti al Mac Developer Program. La release pubblica è invece programmata per questa estate e sarà ovviamente anch’essa a pagamento. Come detto poco più su, se siete curiosi di provare la nuova app Messages potete farlo seguendo questo link.

This entry was posted in Apple, Mac World, Sistemi Operativi and tagged , , . Bookmark the permalink.

Rispondi